Homepage
 
[En français]
 

 

 
  leclea.be  
 


Al Ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri

Oggetto
: Richiesta di estradizione in Turchia del signor Bahar Kimyongür

Signora Ministro,

il signor Bahar Kimyongür, cittadino belga militante per la pace e i diritti umani, è attualmente oggetto di un mandato di cattura internazionale emesso dalla Turchia.

Nella misura in cui l'Italia dovrà presto decidere sull'estradizione del signor Kimyongür, è mio dovere portare alla vostra attenzione quanto segue.

È importante che Lei sappia che per più di un decennio il signor Kimyongür subisce una vera persecuzione da parte dello Stato turco. Questa persecuzione si è già manifestata in Belgio: dopo quattro processi e tre cassazioni, il signor Kimyongür è stato pienamente assolto dalla Corte d'appello di Bruxelles.

La Turchia ha anche fatto pressione sui Paesi Bassi. Ma già dal 2006, la Camera sulle estradizioni dell'Aia ha rifiutato l'estradizione.

Sulla base dello stesso mandato di cattura internazionale, il signor Kimyongür è stato arrestato il 17 giugno scorso durante una vacanza in Spagna. Anche se il processo di estradizione è ancora in corso, egli è stato tuttavia rilasciato molto rapidamente.

Ora è in Italia che il signor Kimyongür continua ad essere perseguitato da Ankara. Questo accanimento deve finire, il signor Kimyongür non ha commesso alcun reato, come sottolineano esplicitamente le decisioni belghe ed olandesi.

Ciò che pone dei problemi alla Turchia, in realtà, sono le sue posizioni critiche, i suoi scritti (in cui si oppone alla politica di Ankara) e le sue dichiarazioni (in cui denuncia regolarmente le violazioni dei Diritti Umani e i casi di tortura nelle prigioni turche).

Signor Ministro, nel Suo Paese, un cittadino belga è attualmente perseguito e minacciato di estradizione a causa delle sue opinioni. Questa situazione è intollerabile.

Ecco perché, in nome della tutela della libertà di espressione, mi permetto di sollecitarLa a percorrere tutte le strade necessarie per restituire al signor Kimyongür la sua piena libertà.

Voglia gradire, Signora Ministro, i miei più cordiali saluti.

[Luogo e data]

[Nome e cognome]

Cc: Al ministro degli Interni Angelino Alfano, al ministro degli Affari Esteri Emma Bonino.

 
 

 

 
[Il nostro schienale]