Retour à la page d'accueil
 
 
 
 

 

 

[En français]

 
 


FEDERICO ROMOLI
AVVOCATO DELL’ORDINE DI FIRENZE
DOTTORE DI RICERCA IN DIRITTO E PROCEDURA PENALE NELL’UNIVERSITA’ DI FIRENZE


                                                                    Firenze, 20 dicembre 2013



L'Avvocato Federico Romoli, difensore del Signor BAHAR KIMYONGUR, nell'interesse e d'accordo con quest'ultimo e con i suoi familiari, emette il seguente




COMUNICATO STAMPA
AMNESTY PREOCCUPATA PER BAHAR KIMYONGUR



Amnesty International ha scritto una lettera in cui esprime
preoccupazione in merito alla possibile estradizione di Bahar Kimyongur,
che esporrebbe quest'ultimo a gravi violazioni dei suoi diritti fondamentali
Amnesty International è intervenuta nella vicenda di Bahar Kimyongur inviando una lettera al difensore.



Nella missiva Amnesty ripercorre le tappe del caso giudiziario del giornalista ed attivista belga, evidenziando che le accuse di associazione terroristica a carico di Bahar Kimyongur sono già state ritenute infondate sia in Belgio che in Olanda.

Amnesty denuncia inoltre il maggior rischio di tortura o maltrattamenti in carcere, nonché di violazioni del diritto ad un giusto processo, cui sono esposte in Turchia le persone accusate di reati previsti dalle leggi anti-terrorismo.

Vengono anche espresse forti critiche circa l'abuso da parte di alcuni Stati del sistema di segnalazione “Red Notice” dell'Interpol, che – proprio come nel caso di Bahar Kimyongur – si traduce nella reiterazione per gli stessi fatti di arresti e detenzioni di rifugiati, difensori di diritti umani, giornalisti ed attivisti della società civile, pur in presenza di precedenti decisioni giudiziarie di rigetto della richiesta di estradizione.

Amnesty conclude dichiarandosi seriamente preoccupata per la possibile estradizione in Turchia di Bahar Kimyongur, che esporrebbe quest'ultimo a gravi violazioni dei suoi diritti umani, tra cui tortura, maltrattamenti ed un processo non equo, e ritenendo perciò che in caso di consegna alla Turchia il Governo italiano verrebbe meno ai propri obblighi di diritto internazionale.



VIA PIER CAPPONI, 93 - 50132 FIRENZE - TEL. 055.5522566 - FAX 055.5530385
C.F. RML FRC 80E07 D612E - P.IVA 05894640480
federico.romoli@hotmail.com

 

[Cliquez ici pour lire ce communiqué de presse en français]

[Il nostro schienale]