Retour à la page d'accueil
 
 
 
 

 

 

 

 
 

[En français]

Il Clea scrive al ministro della Giustizia italiano

100 personalità che si mobilizzano per
Bahar Kimyongür


Bruxelles, 3 dicembre 2013


Onorevole Ministro,

I recenti arresti di M. Bahar Kimyongür, in Spagna, il 17 giugno 2013, poi in Italia questo 21  novembre 2013, hanno indignato la società civile belga.

All'iniziativa del Comitato per la Libertà di parola e di Associazione (CLEA), dei professori universitari, dei parlamentari, degli artisti, delle personalità riconosciute e rispettate di questo paese, si sono mobilizzati per esprimere il loro disappunto di fronte a questo accanimento giudiziario. Vi trasmettiamo, in allegato, una copia dell'articolo pubblicato dal giornale Le Soir del 27 agosto 2013.

Confidando dell'attenzione che potrete prestare a questa lettera, vi pregiamo, Onorevole Ministro, di ricevere i nostri cordiali saluti.

Al nome del Comitato per la libertà di parola e di associazione,

Daniel Flinker

 

 [Leggere qui la Tribuna annunciata]  [Il nostro schienale]